Castelmagno d.o.p.

Ingredienti: Latte di mucca, latte di pecora, latte di capra e caglio Crosta: liscia,paglierina Pasta: semidura di colore perlaceo bianco o bianco avorio Facce: piane, tendenti al rugoso con la stagionatura, larghe 15-25 cm Spessore/ Peso: 15-20 cm / 2-7 kg Territorio:i comuni di Monterosso Grana, Pradleves e Castelmagno in provincia di Cuneo Dop: regolamento N°1263 del 1/07/1996 Il latte utilizzato deve provenire da animali allevati con erbe dei pascoli della zona ricchi di erbe aromatiche e deve essere di due mungiture giornaliere (sera e mattino). La lavorazione inizia con la coagulazione del latte effettuata con caglio liquido di vitello. Caratteristica del Castelmagno è la doppia rottura della cagliata effettuata a distanza di più giorni. Dopo la seconda rottura la cagliata viene posta a riposare nel siero per tre o cinque giorni a seconda della stagione (più la stagione è fredda più dura il periodo di riposo). Al termine di detto periodo il formaggio viene frantumato in una sorta di tritacarne e posto in idonei stampi dove viene pressato prima a mano e poi in un torchio. La stagionatura può durare dai due ai cinque mesi ed avviene in grotte naturali fresche ed umide o comunque in locali che ripetono dette condizioni ambientali.




1 pezzo da 1000 gr circa
Codice: Castelmagno dop 1000 gr
Euro 34.50 (Iva Inclusa)
Ultimi 9 pezzi

1 pezzo da 500 gr circa
Codice: Castelmagno dop 500 gr
Euro 18.97 (Iva Inclusa)
Ultimi 9 pezzi