AAA Accademia affamati

http://aaaaccademiaaffamatiaffannati.blogspot.it/:
Una di quelle botteghe veneziane che noi facciamo voto che resti e prosperi, piena in ugual misura di bei formaggi e bei droghieri, di quelli in grembiule e berretto bianco, solerti, indaffarati, profumati di Montasio, Vezzena, Latteria affinato nel Clinton, con le mani che affettano prosciutto di Sauris, maneggiano soppressa. Sì, ci sono prodotti di altri luoghi d’Italia, ma l’occhio va verso i veneti. Meno regionalmente discriminante la numerosa clientela francese del giorno di capodanno, già abbastanza coraggiosa nell’ordinare Gorgonzola invece che Roquefort, pure presente. 

(link)

 

Una di quelle botteghe veneziane che noi facciamo voto che resti e prosperi, piena in ugual misura di bei formaggi e bei droghieri, di quelli in grembiule e berretto bianco, solerti, indaffarati, profumati di Montasio, Vezzena, Latteria affinato nel Clinton, con le mani che affettano prosciutto di Sauris, maneggiano soppressa. Sì, ci sono prodotti di altri luoghi d’Italia, ma l’occhio va verso i veneti. Meno regionalmente discriminante la numerosa clientela francese del giorno di capodanno, già abbastanza coraggiosa nell’ordinare Gorgonzola invece che Roquefort, pure presente. 

 

  Ascom

  (link)

 

Dal 1936 ai giorni nostri: L’evoluzione della Casa del Parmigiano oltre 70 anni di attività.
Più che un'azienda, per la famiglia Aliani è una passione, che ha coinvolto tre generazioni.
Nel 1936 Albino Aliani, di professione casaro, con la moglie Romilda e il figlio Bruno, lascia Paroletta, piccolo borgo della campagna parmigiana, per aprire bottega a Venezia, in Erberia nel pieno centro del mercato di Rialto, scegliendo il nome “Casa del Parmigiano” per indicare quale fosse il formaggio di riferimento e per evidenziare le origini dei proprietari.

 

LaRepubblica.it

(link)

 

Venezia: weekend in laguna 

Siete a Venezia per la Mostra del Cinema? O state sognano una fuga di settembre al Lido? Ecco una guida dettagliata alla parte più vera e ghiotta della città lagunare. Tra pasticcerie, ristoranti, shopping e gli immancabili aperitivi. Lontano dai circuiti turisitici e vicino al cuore dei veneziani (di Paolo Apice) 
….. In campo Vienna la Casa del parmigiano, meglio conosciuta come Aliani. 

 

 

Nuova Venezia

(link)

 

20/11/2011

Rialto, la tradizione di Aliani 75 anni di attività in Erberia

 

Albino Aliani, «casaro» di Paroletta, piccolo borgo in provincia di Parma, era arrivato in laguna nel 1936, con la moglie Romilda e il figlio Bruno e aperto la bottega della «Casa del Parmigiano» in Erberia.Oggi la famiglia Aliani festeggia 75 anni di attività nel cuore del mercato realtino.In tempi di crisi e di chiusure a raffica delle attività alimentari di qualità destinate ai residenti, gli Aliani sono un esempio di resistenza. Tenendo sempre alta la bandiera della tradizione e della qualità. L’altro giorno in campo dell’Erberia Giuliano, figlio del fondatore, insieme alla moglie Bruna e al figlio Filippo, hanno festeggiato tre quarti di secolo di un’attività ormai di casa tra i clienti veneziani. Un luogo di grande qualità dove è possibile trovare ogni specialità nazionale ai massimi livelli della gastronomia. Ma, soprattutto, un presidio della tradizione culinaria italiana, che resiste nonostante l’assedio del turismo mordi e fuggi. (a.v.) 

 

 

GreyPanthers.it

(link)

 

Proprio di fianco Al Marcà, un negozio, come nei secoli passati, porta a Venezia le migliori specialità d’Italia, per offrirle al Mercato, ai veneziani (e oggi anche ai turisti). A partire dal Parmigiano, che dà il nome al locale (Casa del Parmigiano), vi si trova un considerevole assortimento di formaggi ma anche di salumi, oltre a pasta, olio, marmellate, conserve. 

 

 

A Tavola
(Ottobre 1993)


Bella Venezia Minore di Faith Willinger

“…Da visitare di fronte ai banchi di frutta e verdura, La Casa del Parmigiano che offre la migliore selezione di formaggi freschi e stagionati di tutta Venezia, eccellenti affettati e pasta fresca ripiena.”



A Tavola
(Gennaio 2003)


Rialto Delizie a Venezia  di  Giovanni Chiades

“…Pochi passi ed ecco Campo Cesare Battisti, che i Veneziani però chiamano della Bella Vienna dove c’è il negozio di Giuliano e Bruna Aliani la Casa del Parmigiano. In una ventina di metri quadri, ecco una serie di specialità casearie del Veneto e del Friuli, ma anche di Puglia, Calabria e soprattutto Emilia. Il nome della bottega non è casuale: “ La nostra famiglia è di origine emiliana e mio padre faceva il casaro a Parma prima di trasferirsi qui nel 1936”, racconta Giuliano. “ Io ho continuato la sua strada”. E indica una forma di Parmigiano reggiano di oltre 3 anni, a testimonianza della ricerca di prodotti di qualità. “

Il Buon paese (Slow Food)


“ Casa del Parmigiano è il nome dato dal papà Aliani al primo negozio, avviato nel ’36. che tuttora si trova in Erberia Rialto. Più che affidabili le selezioni di formaggio freschi e stagionati, salumi e prosciutti, oli e vini.”


City Book Corriere della Sera:

“..Aliani (Casa del Parmigiano) è un negozio che vende del formaggio delizioso, proprio vicino al mercato della  verdura, dove  trovate anche pasta fresca, salame e piatti già pronti da mangiare.”


La guida dell’Elefantino
(www.enel.it)


Il negozio, aperto nel 1936, riserva gradite sorprese agli appassionati di formaggi, salumi, olio e vino di qualità. La genuinità e la vasta selezioni di prodotti è accuratamente illustrata nel sito, attraverso spiegazioni, ricette, foto e un simpatico racconto sulla storia del negozio stesso. Non mancano indirizzi e numeri di telefono.